lunedì 28 dicembre 2009

Bada Bum Bada Bum Cha Cha #5 – Buone Feste

Anzitutto grande affermazione prenatalizia in terra lucchese per le baloncestogirls9697 che hanno vinto 44-48 con una magistrale prestazione in difesa.
Bravissime tutte!

Quindi, visto che siamo a fine anno è tempo di dedicarsi a qualche riflessione.
Ho giocato per oltre venti anni: continuo a pensare, a distanza di tanto tempo, che il calore, gli odori e le chiacchiere dello spogliatoio siano una sensazione unica e impareggiabile.
Nel corso della mia “carriera” ho cambiato per vari motivi tre società, circa dieci allenatori e sicuramente oltre 50 compagne di squadra. Da tutti ho avuto e a tutti ho dato croci e delizie, sorprese e delusioni, momenti esaltanti e amarezze. Non ho mai giocato per qualcuno o a dispetto di qualcuno; belle o brutte, simpatiche o antipatiche, di destra o di sinistra, etero o omo, laureate o ignoranti; ho giocato per il gusto di giocare, di sudare, di combattere, di correre, di tirare, di saltare e di vincere. Ho allenato per trasmettere passione, coscienza, valori, tecnica, divertimento.
Si può decidere di smettere o di cercare altro ma le ragioni devono essere dentro di noi: nessuno, mai risarcirà la nostra rinuncia.

**
Questo post è volutamente in ritardo con il calendario gregoriano, perché nonostante le tante soddisfazioni che sto cogliendo dal mondo virtuale, in questi giorni mi sono piacevolmente abbandonata agli spazi, ai tempi e alle relazioni della vita reale.

martedì 22 dicembre 2009

No Comment

Ehi tu! Si, si è inutile che ti giri, sto parlando proprio con te… stai leggendo, no? Magari arrivi fino in fondo alla pagina. Girelli per i post precedenti. Raramente vai a bracare nell’archivio … ma una sbirciatina …

Allora è la prima volta che passi da questo blog? … uhmmmmm non penso!

Che ti credi di avere a che fare con una sprovveduta? Con una che scriveva i suoi pensieri nel diario personale e lo teneva chiuso sotto chiave in un cassetto? Ti sbagli di grosso!!!!

In vita mia non avevo scritto più di due righe sensate di seguito. Il compito d’italiano è stato il peggior incubo della mia adolescenza e non ho mai scritto la tesi di laurea perché con la bibliografia avevo esaurito tutte le mie idee.

Se ora sono qui è solo ed esclusivamente perché ho un ego smisurato, che ho aspettato di avere una potenziale platea mondiale prima di buttare giù qualcosa.

Che fai ridi!? Guarda che io lo so che ci sei, a me, la grande G mi dice tutto! Non mi nasconde niente … quanti minuti ci metti a leggere una pagina o che stavi cercando come fare una torta allo yogurt e per una serie incredibile di algoritmi sei finito in “ghiaccio sintetico”.

Arriviamo al dunque: PERCHE’ NON LASCI MAI UNO STUPIDISSIMO COMMENTO!!!

Proviamo così: questi sono alcuni pensieri già pronti basta fare copia e incolla.

  1. Che figo questo post!
  2. Grazie per quello che scrivi mi dai sempre nuovi spunti di riflessione!
  3. ;-))
  4. Non sono d’accordo ma ci penso
  5. Sapete solo criticare e lanciare statuette … lasciatelo lavorare. Comunisti!
  6. T.N.L.T.L.C.C.S.

sabato 19 dicembre 2009

Bada Bum Bada Bum Cha Cha #4

Grandissima prestazione delle baloncestogirls9697. Pensate che possa essere strano parlare in questi termini di una squadra che ha avuto il 30% scarso al tiro? Che ha finito il primo parziale con un bel 2-13 ( e i due punti non equivalgono ad un canestro su azione ma due tiri liberi di due giocatrici diverse)? Che nel secondo quarto presa dalla disperazione la coach esseti78 ha chiamato minuto solo per dire che non sapeva cosa dire visto che non stavano facendo niente?

Le baloncestogirls9697 hanno vinto per 39-32. Ma quello che più conta hanno vinto contro la rissosità, contro l'arroganza, contro la polemica, contro un vivere lo sport insano e povero.
Hanno solo e semplicemente fatto quello per cui erano venute GIOCARE.

Abbiamo seguito con il fiato sospeso l'evolversi delle condizioni atmosferiche su Firenze, nel nostro piccolo abbiamo pulito dalla neve con granate di fortuna l'accesso agli spalti (ogni riferimento ad altri sport o ad altre strutture sportive è puramente casuale), abbiamo sfidato il ghiaccio sparato da aeratori anarchici e rumorosi, e non aggiungo altro sulla sfida che si è svolta in campo. Quindi a questo giro il badabum badabum cha cha è anche con i piedi...per scaldarci.

martedì 15 dicembre 2009

Bada Bum Bada Bum Cha Cha #3

Sabato tra le altre cose con le baloncestogirls9697 abbiamo giocato contro la GMV di Ghezzano. Abbiamo perso, ma ci stava; gran bella squadra (quella di Ghezzano): alte, veloci, tecnicamente brave, se proprio si vuole trovare un neo piuttosto imprecise al tiro, ma si sa le giornate storte capitano a tutti.
Io ho arbitrato, per colpa di quella pessima abitudine di non designare sempre gli arbitri nei campionati giovanili. Erano almeno dieci anni che non lo facevo, credo se ne siano accorti tutti. All'intervallo è arrivato ati52 a cui ho lasciato il fischietto, e l'accompagnatore della squadra avversaria ha commentato: "meglio che ognuno torni al suo ruolo...comunque grazie!". Cosa avrà voluto intendere? All'intervallo (cioè fintanto che ho arbitrato) eravamo 30 pari, alla fine abbiamo perso di trenta.

**

Domenica 13 alla palestra della DLF si è svolta la partita mammeblu vs baloncestoseriebseriecuispex di fronte ad un numerosissimo e calorosissimo pubblico. Scopo, raccogliere fondi per l'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze. E' stato tutto molto partecipato, divertente e soprattutto agonistico. Con o senza pelletiche, con o senza fiato, con o senza una vaga idea del gioco della pallacanestro, nessuna ci stava a perdere ... è proprio vero che quando noi donne ci mettiamo in competizione non si riesce a scherzare. La coach eci83 ha abusato del mio corpo, a parte tre giorni di preparazione atletica nel settembre 2008 e un accenno di partita nel giugno 2009 non avevo più mosso un dito. Mi fanno male le gambe da due giorni.
Alla fine tanta, tanta ma proprio tanta roba da mangiare (scopo secondario di questi eventi). Esperienza da ripetere.

domenica 13 dicembre 2009

Scuola-Lab in Piazza


Il governo taglia i fondi per la scuola pubblica e l’amministrazione locale ci mette del suo con disfunzioni e disorganizzazione e allora bambini e genitori scendono in piazza. Non immaginatevi slogan, megafoni e striscioni ma gomitoli di lana, calzini vecchi e mollette di legno; e ancora cartoncini, forbici, gessetti colorati, vasetti di vetro e carta velina.
Questi gli ingredienti della protesta che si è svolta sabato 12 dicembre 2009 dalle 10 nella Piazzetta del Carmine. I laboratori creativi organizzati da alcuni genitori delle scuole primarie e materne Torrigiani Ferrucci, Agnesi e Mazzei hanno avuto come principale scopo quello di raccogliere i fondi necessari per permettere anche quest’anno l’adozione a distanza di due bimbi del progetto Agata Smeralda. Possibilità che con l’ultima riforma della scuola elementare e l’eliminazione pressoché totale delle ore di compresenza era venuta meno.
La sfida lanciata è stata raccolta con molta partecipazione da parte della cittadinanza: almeno 150 tra bambini, ragazzi, adulti e nonni hanno contribuito alla realizzazione di segnalibri, pupazzi, braccialetti, portacandele e soprammobili vari chi con l’incoraggiamento, chi con consigli, chi lavorando. La protesta è diventata festa con la merenda offerta dalla Cooperativa Zenzero e con la tanta allegria e voglia di creare di tutti i partecipanti.
L’impegno non finisce qui perché i lavori verranno esposti e venduti al mercatino di Natale che si svolgerà Lunedì 21 dicembre dalle 15.00 alle 18.30 presso la Scuola Materna e Elementare Torrigiani-Ferrucci e a cui tutti sono invitati a partecipare.

sabato 5 dicembre 2009

Pessimismo cosmico

A grande richiesta torno su Mr. Kaplan. Riuscire a sintetizzare tutto quello che ho ascoltato, imparato, visto e vissuto nella due giorni milanese è cosa titanica. Quindi ho fatto “l’elefante a pezzettini” e lo sto sparpagliando nel web.

Preambolo

La sconfitta più pesante che ho subito nella mia carriera cestistica è stata 122-8 a Livorno, 1979.

Infosys è una azienda americana si servizi informatici. Ogni mese i manager responsabili dei vari settori, dalla progettazione alla produzione, si incontrano per giocare a War Games. Ognuno deve immaginare di essere il suo pari di Sony, Toshiba, Xerox ecc… ; deve pensare e giocare per distruggere la Infosys. Si allenano a costruire scenari, si allenano a trovare soluzioni, si allenano ad essere pronti ai “Cigni Neri”, agli eventi inattesi.

Capitolo Unico

Alla Lehman Brother negli ultimi anni i manager sono stati allenati esclusivamente a tirare da tre: con percentuali d’eccellenza, ovviamente; da tutte le posizioni, ovviamente. Sempre e solo dalla linea dei 3m25 perché è quello che vale di più. Delle macchine realizzatrici di altissimo livello. Indipendentemente da quello che succedeva in campo.

Alla Infosys hanno continuato con i fondamentali: palleggio, passaggio, partenze incrociate, arresti e difesa, ovviamente. Hanno continuato a leggere gli scenari che si costruivano da soli. Fino a quando non c’è stato più bisogno di immaginarseli perché le peggior condizioni si stavano avverando. Loro hanno continuato a giocare con tutti gli strumenti che avevano affinato.

Intanto alla linea dei tre punti si è alzata una muraglia, la pressione sempre più grande, il muro sempre più alto: le percentuali di realizzazione sono precipitate; i Lehman’s manager hanno continuato a forzare l’unica strategia che avevano: il tiro da tre; totalmente incapaci di vedere una diversa alternativa o cercare altre opportunità.

Oggi Livorno si chiama Cina, India, Brasile e quella palestra, lo scenario dell’economia mondiale.

giovedì 3 dicembre 2009

Surreale


Effezeta01: “Una volta mentre la mia mamma guidava gli ha tagliato la strada un motorino e lei ha detto un sacco di parolacce”
Emmeti01:”Anche il mio babbo mentre guida è molto eccitato e dice le parolacce”
Dielle69:”Io non le dico”
Emmeti01:”Te meno, ma le dici anche te … Il babbo ne dice sempre una … (silenzio conta sulle dita) è di nove lettere”
Effezeta01:”Ahhh ho capito (conta sulle dita) ma è di dieci”
Emmeti01: “No è di nove!”
Effezeta01: “Dieci!”
Emmeti01:”Nove!”
Effezeta01: “Dieci!”
Emmeti01: “Mamma vero vaffanculo non si scrive con la qu?”
**
La sera a cena dielle69 a ati52: “amo', la bambina non sa contare…”

lunedì 30 novembre 2009

Bada Bum, Bada Bum, Cha Cha #2

Abbiamo perso contro la Florence vestita da Pino Dragons, 45 - 58.

Principali cause della sconfitta: il mio inopportuno pile verde (colore della maglia della squadra avversaria) e la presenza di Gino l'Orso Mascotte vinto alla Lotteria e che notoriamente porta sfiga. E' in corso una raccolta di proposte per decidere del suo futuro: soppressione o rito voodoo?

Secondariamente c'è tanto da lavorare su: partenza incrociata, tiro da sotto, spazi.

Durante l'intervallo ho scambiato delle opinioni con essedigi63, ieri anche compagna di squadra, oggi accompagnatrice delle avversarie...non ci sono ragazzine che vogliono giocare a pallacanestro, le società uniscono le forze per cercare di fare campionati adeguati all'età, forse anche tra gli addetti ai lavori non ci sono persone capaci di andare oltre tornaconti personali.

E' per questo che le balonceestogirlsserieb sono Baloncesto+Laurenziana, le U19F Florence
sono Florence+Baloncesto e le baloncestogirlsuispseriec sono Baloncesto+Laurenziana+Florence+Sancat ... è globalizzazione o disperazione?

venerdì 27 novembre 2009

Sponsor

Forse i miei lettori non gradiranno ma la pubblicità ormai è l’unica fonte di sostentamento per molte testate illustri e anche Pallacesto non può esimersi. Da oggi quindi lascerò dello spazio alla promozione commerciale pura.

PalestrArreda2000 ha scelto per voi dal catalogo 2009 due prodotti eccezionali studiati in laboratori all’avanguardia e testati nella galleria del vento. Anni di ricerche e la collaborazione con i migliori art designer del settore hanno permesso di ottenere dei prodotti unici e prestigiosi. MONTOR e SKALSAN sono solo alcuni dei nostri gioielli.

Come abbassare il canestro per far giocare i piccoli a minibasket? La risposta è MONTOR semplice e arredante con il pratico azionamento centralizzato. Un sistema ultra-moderno automatizzato di argani e catene si attiverà, al solo movimento della manovella, permettendo al tabellone di salire oltre la struttura preesistente. Quindi posizionando MONTOR in prossimità del tabellone regolamentare il minitabellone si aggancerà nella posizione desiderata.
(ingrandisci le immagine per apprezzare i particolari)

MONTOR è esposto al MoMa Museum di New York

Inoltre solo per voi in offerta lancio:
l’ultimo nato tra i prodotti della famiglia PalestrArreda2000. SKALSAN potrà sembrare un oggetto superfluo, è stato pensato per chi apprezza il lusso e il comfort. Un prodotto esclusivo, molto più di un semplice scaldabagno: centralina analogico-digitale; comando a distanza GPRS per l’attivazione gocciola sempre; possibilità di personalizzazione nella scelta della temperatura; connessione wifi con la cuffia para schizzi.

Quanto sei disposto a spendere per essere esclusivo?

lunedì 23 novembre 2009

Bada Bum, Bada Bum, Cha Cha #1

Tutto bene. E' andato tutto bene!
Le baloncestogirls9697 hanno vinto 67-54 contro le avversarie di San Giovanni. Certo non sono mancati i traversoni da una parte all'altra del cesto nel tentativo di centrarlo senza l'uso del tabellone (record stagionale 5 tentativi...vediamo se nel corso del campionato sapremo fare di meglio); il tiro in terzo tempo "delicatamente" appoggiato a tabellone e rimbalzato all'altezza della linea dei tre punti; e l'immancabile tiro da tre schiantatosi direttamente sul muro senza sfiorare niente.
Però è andato tutto bene.
Alla coachesse78 sono servita il giusto visto che il cambio che mi aveva chiesto di ricordarle, l'ho beatamente bucato...l'emozione fa brutti scherzi. Perché io ero emozionata. Insomma ci sentivo eccome. Che la sera mi facevano anche male le gambe.

**

Domenica le baloncestogirls9697 sono venute a tifare per la prima squadra baloncestogirlsserieb; con forte attaccamento alla maglia hanno masticato amaro per la delusione (va bene perdere, ma 33 punti in 40 minuti fanno male...). Sugli spalti si diffondeva la voce che per salvare il movimento cestistico sarebbe tornata a giocare anche vuvu74... Esatto avete capito bene non 94 ma 74.

Che la pallacanestro femminile fosse agonizzante l'avevamo capito dal livello tecnico delle partite, ma siamo proprio sicuri che le sue sorti possano essere risollevate solo da un esercito in "ciattine"?

giovedì 19 novembre 2009

Mr Kaplan, il balanced scorecard e gli ultimi 8 secondi

Il prossimo 3 dicembre a Milano ci sarà un importante forum per Top Manager sul tema “Performance migliori e sostenibili”. Ospite d’onore Robert Kaplan che nel 1992 insieme con David Norton, pubblicò un articolo sulla Harvard Business Review dal titolo: “The Balanced Scorecard. The measure that drive performance”. L’articolo ha segnato un punto di svolta nel concetto di gestione e strategia aziendale: da monodimensionale, in cui unica chiave di lettura dell’andamento era l’aspetto economico e finanziario, ad una visione bilanciata delle diverse componenti della gestione aziendale (soddisfazione del cliente, fornitore e dei dipendenti, controllo finanziario e ottimizzazione dei processi).

Embè, e chi se ne frega “diranno subito i miei piccoli lettori”. Frega perché gli autori usarono la definizione di Balanced scorecard prendendo come riferimento i tabelloni utilizzati nelle gare di baseball e di pallacanestro. Infatti ad integrazione del semplice punteggio in questi due sport il tabellone riassume una combinazione di tante variabili, che possono aiutare per attuare la strategia vincente.

Faccio un esempio: la mia squadra sta vincendo di due punti, a 8 secondi dalla fine ma fortunatamente ho ancora un time-out a disposizione, per calmare le ragazze e spiegare che dalla rimessa da fondo campo devono gestire la palla, muoversi negli spazi per offrire buone linee di passaggio e non affrettare inutili tiri. Inoltre è prevedibile che le avversarie cercheranno di fare fallo ma non essendo in bonus, non andremo comunque a tirare i liberi. Rientrati in campo, lamiaplay prende la palla e inizia una galoppata furibonda verso l’area avversaria dove nel frattempo contravvenendo ad ogni logica di rimonta si erano beatamente schierate le 5 avversarie … lamiaplay si schianta alla velocità di 400 km orari sulla pancia dell’avversaria che ritrovandosi il pallone tra le mani, parte a sua volta, a galoppare in senso opposto. Mancano 4 secondi, 3 secondi…terzo tempo, 2 secondi… tiro, 1 secondi…fischio dell’arbitro, canestro buono e tiro libero. L’avversaria mette dentro anche il tiro libero.

Traduzione in termini aziendali: la mia azienda è posizionata nel settore della produzione di presine da cucina, ha un buon mercato e qualche modello ricamato da lanciare. Il maggior concorrente vorrebbe buttare sul mercato tutte le sue risorse economico-finanziarie, per lanciare a dovere la super-presina-magnetica-ergonomica, ma le banche hanno chiuso i rubinetti. Inoltre la nostra fanta-presina-con-le-ali-acchiappa-mestolo è diventato nel tempo un oggettino molto richiesto. A Natale abbiamo dato un premio produzione extra a tutti i dipendenti. Mando gli auguri di buone feste anche al mio fornitore, con cui posso chattare via skype. Che mi ricambia gli auguri, dicendomi di aver regalato a sua suocera la super-presina-magnetica-ergonomica che le era piaciuta tantissimo, talmente tanto che l’aveva regalata a tutte le amiche e alle amiche delle amiche riempiendo di richieste tutti i grandi magazzini della città (che esponevano “solo” quelle insulse fanta-presine-con-le-ali-acchiappa-mestolo).

Morale: nonostante avessi bilanciato (balanced) l’interpretazione dei dati forniti dal tabellone (scorecard), la strategia non è stata vincente quindi vorrei domandare a Mr Kaplan: what do you propose to turn on the brain of all variable? (trad: cosa propone per accendere il cervello di tutte le variabili?).

I’ll wait for the next book.

mercoledì 18 novembre 2009

Bada Bum, Bada Bum, Cha Cha

Non mi sono dimenticata di postare... è che le baloncestogirls9697 stanno affilando le unghie, sabato inizia il campionato U14F:

A. DIL. BALONCESTO BK FIRENZE POL. DIL. A.GALLI BASKET 21/11/2009 17:30

Palestra M.L. King
Via Canova 1 Firenze

Nel frattempo i campionati senior ci hanno regalato croci e delizie:

Serie B Femminile

BASKET FEMMINILE PONTEDERA A. DIL. BALONCESTO BK FIRENZE 32 - 44


Serie C Femminile

A. DIL. BALONCESTO BK FIRENZE A.S.D.BASKET DON BOSCO FIGLINE 39 - 54

domenica 8 novembre 2009

La nostra banda suona il rock

Io ci provo a scrivere solo di basket, e ad affrontare la crociata dell’informatizzazione in altre sedi, ma poi mi dico: "già ma senza internet non sarei qui", e mi viene di uscire dal seminato.

Neanche un mese fa quando la Finlandia fu applaudita dal mondo intero per la scelta di mettere la connessione internet tra i diritti di tutti i suoi cittadini, subito il Ministro Brunetta fece eco “anche noi, anzi no, noi di più!"

Sono passati 20 giorni ed ecco l’annuncio del blocco dei fondi previsti per l’internet veloce. Sfortuna, o complotto, di questi tempi non si sa mai, ha voluto che la notizia arrivasse proprio all’apertura del Forum annuale IAB (Associazione della comunicazione pubblicitaria interattiva). Il viceministro Romani che avrebbe dovuto intervenire ha avuto un contrattempo che lo ha salvato in extremis dai fischi e mugugni della folta platea.

Quindi che i soldi in Italia siano pochi è cosa che ci stanno dicendo da tempo; che siano sempre gli stessi a coprire i costi di varie e differenti infrastrutture, ne avevamo avuto il sospetto; che le attenzioni siano più concentrate sugli interessi della televisione che della rete, è immaginabile e non è per malizia che non aggiungo altro.

Ma vista la scelta delle priorità mi sorge il dubbio: cosa ci vorranno suonare i nostri governanti con la banda larga?

mercoledì 4 novembre 2009

Tutto comincia con l'imitazione

Non c'è un motivo preciso del perché mi piace la pallacanetro, forse perché quando guardo queste immagini mi viene voglia di giocare...di imitare.
Io avevo Magic Johnson, Doctor J, Alex Drexler, Kareem Abdul Jabbar e poi tutte le domeniche la TV Kennedy Ponterosso.
Ridicolo? Forse.
Ieri a di97 ho detto che le concedo altri tiri da tre solo se mi dimostra che ha percentuali migliori di Kobe Bryant. "Chi?". Michael Jordan. "Boh". La miglior tiratrice della baloncestogirlsserieb "e chi le ha mai viste giocare..."


domenica 1 novembre 2009

Ghiaccio sintetico

1°Girls Basket Day Baloncesto
Squadra Seconda Classificata
Comune di Firenze - Quartiere 4

Base in finto marmo verde, "stelo" in vera plastica argentata con corona di alloro dorata, e coppa in qualche lega di ferro cromata lucida.

Due caviglie gonfie, un labbro rotto, qualche "cognacchino" e nessun, dico nessun dito rincalcato. Le baloncestogirls9697 alla fine erano sfinite, due partite giocate di seguito non è roba da tutti i giorni.

Giornata bella, intensa, gioiosa, corsa, lunga, faticosa, urlata, appassionata, combattuta, divertente, fischiata, tirata, giocata, sudata ... finita.

Domani allenamento, magari lavoriamo sul tiro.

venerdì 30 ottobre 2009

La vendetta di Topo Gigio

Qualche giorno fa ho scambiato una serie di post su Facebook a proposito di Topo Gigio, Teletubbies, pulizia delle mani e l'influenza A/H1N1.

Il Torneo delle baloncestogirls9697 contro tutti è alle porte e l'influenza dilaga! Sarà colpa dei Teletubbies?
Comunque le ragazze sono preparatissime: code a posto e unghie smaltate!

martedì 27 ottobre 2009

Allenamenti e aggiornamenti ... il talento è un'altra cosa

Sul sito FIP - Comitato Nazionale Allenatori c'è una pagina dedicata a "come sanare i credito PAO": "Si informano i tesserati CNA che non hanno ancora raggiunto il numero minimo di crediti previsti dal Programma di Aggiornamento Obbligatorio, che sarà possibile sanare la propria posizione secondo la seguente tabella...". Segue prezziario e super offerte per regolarizzare la propria posizione di bravo e aggiornato allenatore pagando circa € 10,00 per credito mancante...

Insomma una formula CEPU con cui apparire bravi allenatori.

Gli allenatori ligi al loro dovere che non hanno sborsato un euro perché presenti regolarmente ai Clinic dedicati agli aggiornamenti, hanno potuto ammirare fior fiore di allenatori alle prese con i nostri ragazzi. A dire il vero le società ospitanti selezionano il top del loro vivaio, e talvolta aprono le porte anche ai rivali pur di non sfigurare di fronte agli ospiti. Cosa farebbe Simone Pianigiani con le baloncestogirls9697?

Faccio due confessioni:
1. ho pagato per mettermi in pari
2. cosa farei io con il talento qui sotto? Probabilmente niente

venerdì 23 ottobre 2009

3 regole per la buona riuscita di un torneo

6 modi per aumentare la Link Popularity
5 tips di Google per gestire la reputazione online
7 punti per ottimizzare i bottoni call to action

In un blog che si rispetti, si usa postare delle regole d'oro per far sembrare importantissimo quello che si ha da dire.

Quindi ecco a voi le 3 regole per la buona riuscita di un torneo:

1. A partire da marzo il fine settimana delle allieve pullulerà di Comunioni, Cresime, Battesimi e Matrimoni. Esclusi quelli che riguardano le ragazze direttamente, è probabile che per loro questi eventi sociali siano meno divertenti di una partita, ma i genitori non rinunceranno per niente al mondo.

2. Controllare preventivamente con chi gioca la Fiorentina (o la squadra di calcio locale). Se il match in programma è con Juventus, Inter, Milan e a volte Roma, il fattore campo non conta. Per tutte le altre squadre l’interesse va in ordine alla classifica: i genitori non saranno disposti a distogliere il loro tifo, ma forse qualcuno accompagnerà.

3. Trovare nei dintorni della Palestra una trattoria/pizzeria/osteria che offra a prezzo fisso (e basso) un menù completo fatto di antipasto, primo, secondo con contorno, dolce e caffè (generalmente vino escluso, perché comunque siamo a fare dello sport). I genitori saranno disponibilissimi.

Tutto questo per dire che Domenica, 1 novembre 2009 (meglio una partitina che una visita al cimitero; con la Fiore che gioca con il Catania) alla Palestra Martin Luther King in Via Canova 1 a Firenze si terrà un Super Torneo Under 14 femminile.
Questo il calendario delle partite:
MATTINA
h. 9:30 Baloncesto Basket Firenze – Pall. Femm.le Montecatini A.D.
h. 10:45 Pol. Dil. A.Galli Basket (San Giovanni VdA) – Pino Basket Dragons (Firenze)
POMERIGGIO
h. 15:00 Perdente 1 – Perdente 2
h. 16:45 Vincente 1 – Vincente 2

h. 18:15 Premiazione

Pranzo, per giocatrici e accompagnatori, presso la Trattoria Il Vecchio Casale – Via Canova a € 18,00 (2 primi, secondo, contorno, bevande, dolce e caffè, da confermare entro Martedì 27)

SAVE THE DATE!!

martedì 20 ottobre 2009

Perle di saggezza

Inizia la stagione e quasi tutte le ragazze sfoggiano delle bianchissime scarpe nuove (bene che sia passata la moda del nero … quelle non mi sono mai piaciute).


Esse96 qualche allenamento fa lamentava dolori ai polpapacci e alle caviglie. Ho abbassato lo sguardo ed ho visto delle fighissime scarpe tiger (righe verdi) distrutte. “Queste scarpe non sono adatte per giocare, devi comprarne un paio che abbiano la suola giusta e siano sostenute…”


A metà dell’allenamento successivo nonostante la soddisfazione per le scarpe nuove mi comunica che anche queste le fanno male … vent’anni da giocatrice e dieci da allenatrice non sono passati invano e con tono ecumenico dico: “Valga per tutte, quando cambiate le scarpe portatevi sempre dietro quelle vecchie; fate metà allenamento con quelle nuove così ci prendete l’abitudine … e mi raccomando, mai rinnovarle in partita!”

Davanti a me 32 occhi mi guardano perplessi: “abbiamo le scarpe nuove perché quelle vecchie non ci stanno più…


Già a loro i piedi continuano a crescere.

Tutto questo mentre un sedicenne nativo digitale e evangelista tecnologico (Nicola Greco) mi sta spiegando in streaming da Venice Sessions 4 gli sviluppi di una nuova applicazione per la gestione dell'invasione della pubblicità nella rete sociale...

Si comincia bene: 2 a 0 per loro.



venerdì 16 ottobre 2009

Libertà è partecipazione

Due giorni fa ho detto che l'obiettivo del blog sarebbe stato quello di parlare del gioco della pallacesto e di chi lo pratica, poi ho iniziato a sproloquiare di diritti umani e internet...

Il governo finlandese ha fatto sapere al mondo che entro luglio 2010 tutti i cittadini avranno il diritto di partecipare, contribuire e godere dell'innovazione legata ad internet che "oggi è come l'acqua e l'elettricità".

Chiunque in modo quasi totalmente gratuito (in Italia il costo della connessione è tra i più alti del mondo e la Banda Larga non è per tutti - sigh), può creare nel giro di poche ore (ma anche minuti se "smanettoni") un playground in cui esprimere, raccontare e condividere le proprie passioni. Chiunque transiti da questo spazio può giocare.

Io sto partecipando, insieme a milioni di altre persone nel mondo, esattamente come è nello spirito della pallacesto.

Detto questo è molto probabile che:
  1. a leggere questo blog saranno poche persone e solo quelle costrette sotto tortura
  2. a commentare saranno ancora meno e comunque costrette sotto tortura
  3. "chi la butta fuori la va' a riprendere"

Sarò mica finlandese?

Solo oggi l'ho trovato. Visto che è l'applicazione pratica di quello che penso lo condivido: la Finlandia è il primo paese al mondo ad aver messo l'accesso gratuito a internet tra i diritti di tutti i cittadini!!!

giovedì 15 ottobre 2009

Oggi è un giorno speciale

Blogger di tutto il mondo unitevi e postate!
Un tempo si diceva l'unione fa la forza. Oggi i blogger di tutto il mondo sono chiamati a postare su vari argomenti di carattere socio-eco-culturale (qui accanto il link al sito ufficiale, in inglese), ma niente paura ciascuno con le sue forze, le sue capacità, la sua sensibilità.

Questo è il mio contributo: annullare il divario tecnologico-culturale (digital divide) per condividere informazioni e spendere energie e tempo per allenare il senso critico.

martedì 13 ottobre 2009

Ecco il perché

Ore 20.10 Rai Gulp inizia il cartone La Compagnia dei Celestini. Come per magia l'hobbit femmina (citazione da blogger) di quasi 8 anni sta zitta. Il metodo Montessori applicato permette ai genitori del suddetto hobbit di parlare mentre si nutrono.
Memorino, Celeste, i gemelli finezza e gli altri protagonisti giocano a pallastrada per combattere la noia e la tristezza della vita in orfanotrofio. La pallastrada è il calcio giocato nelle strade nei campetti di periferia, negli oratori o in spazi di fortuna, con palloni scalcagnati e con regole bislacche. Le partite possono durare ore o essere interrotte dall'arrivo di intrusi, polizia o ambulanze.

La pretesa di questo blog è quella di ritrovare le sensazioni della strada, dei ginocchi sbucciati e del "Campino" di quelche anno fà.

Bando all'amarcord. Il nome di questo blog ha un suo perchè culturale quindi a chi non piace peste lo colga.

Comunque per non essere abbandonata in partenza dalla mia sola e unica lettrice un linkino a Spinoza e Umarells non glielo nego. Chissà che con il tempo non possa nascere un gemellaggio geronto-adolescenziale.

lunedì 12 ottobre 2009

presentazione

ho deciso ricomincio:
- gruppo 96/97 femminile della baloncesto '92 firenze
- 17 ragazze
- lunedì, mercoledì e venerdì dalle 18.30 alle 20.00 alla Martin Luther King (I've a dream)
- prima allenatrice: sara
- seconda allenatrice: io

mi dico, ce la posso fare
Si è verificato un errore nel gadget
 
... ...